Obesità: Cause, Sintomi, Rimedi Naturali

L’obesità è una patologia molto diffusa che può comportare l’insorgere di gravi malattie. A tal proposito il sovrappeso è un problema da non sottovalutare ed è bene intervenire il prima possibile onde evitare che tale patologia possa peggiorare.

Le persone affette da obesità e quelle in sovrappeso, ossia quando il peso corporeo supera del 20% il valore del peso forma calcolato in base all’altezza e al sesso, corrono un rischio maggiore di sviluppare malattie degenerative tra cui disturbi cardiovascolari, diabete, insorgenza di tumori, artrite, ictus, ipertensione, malattie renali, ernia iatale, infertilità e patologie epatiche. Le persone in sovrappeso sono dunque a rischio per quanto riguarda tutti questi fattori elencati in quanto sono solite consumare elevate quantità di cibo e di alimenti tossici che contengono sostanze dannose per la salute come coloranti, additivi e conservanti andando così a compromettere anche il sistema immunitario e il proprio organismo che risulterà molto più debole qualora dovesse affrontare la presenza di virus o batteri.

La maggior parte degli individui affetti da obesità conoscono perfettamente i pericoli a cui vanno incontro, ciò nonostante non riescono a rinunciare ad elevate dosi di cibo. Non solo, sono anche tantissime le persone che si impegnano a mettersi a dieta e a seguire un regime alimentare genuino sottoponendosi talvolta a diete drastiche, compresse dimagranti dagli effetti miracolosi e a programmi mirati di dimagrimento andando a spendere anche cifre elevate. Eppure sono rari i casi in cui si riesce a perdere peso e a riacquistare la propria linea.

In altri casi invece, si riesce a dimagrire nella prima fase dei trattamenti, dopodiché si vanno a riprendere rapidamente i chili persi dando vita così al tanto temuto effetto yo-yo. I prodotti che promettono effetti immediati sono nella maggior parte dei casi compromettenti in quanto contengono sostanze chimiche e nocive e a lungo andare danneggiano l’organismo. Inoltre se associati a diete rigide favoriscono la rapida perdita di peso considerando che tali trattamenti non devono essere seguiti per lunghi periodi poiché sono pericolosi. Ed ecco che nella maggior parte dei casi il paziente si ritroverà presto con i chili persi.

Le cause dell’obesità possono essere molteplici e differenti tra loro: la genetica ad esempio può incidere sulla difficoltà a perdere peso. Coloro dunque che per genetica sono più predisposti all’obesità devono prestare attenzione al regime alimentare e seguire un corretto stile di vita. Gli integratori alimentari dimagranti possono rivelarsi un valido aiuto purché vengano utilizzati come supporto alla dieta e non in sostituzione dei pasti.

Tra i noti marchi di integratori per dimagrire, per esempio potete trovare Xls Medical (clicca qui per leggere la recensione)

Bisogna poi considerare che la quantità di calorie che viene assunta è tra le principali cause dell’aumento di peso. Se vengono ingerite troppe calorie che non vengono bruciate è facile trovarsi nell’arco di breve tempo con dei chili di troppo. A tal proposito è fondamentale seguire un corretto apporto calorico ed evitare la sedentarietà. Il movimento e l’attività fisica infatti vanno a sfruttare le calorie tramutandole in energia, se invece tale processo non viene attuato ecco che le calorie andranno a depositarsi nel corpo dando vita agli accumuli adiposi.

La sedentarietà è ormai un dato di fatto: al giorno d’oggi si tende a fare poco movimento ed ecco perché le persone in sovrappeso sono in netto aumento.

Da non sottovalutare sono inoltre gli squilibri ormonali che possono influire sul sovrappeso: alcuni ormoni presenti nell’organismo possono incidere sulla funzione metabolica come ad esempio gli ormoni tiroidei che ne influenzano la velocità a livello cellulare ma anche l’ormone della crescita e il testosterone svolgono un ruolo importante per quanto riguarda l’obesità. La ritenzione idrica, che colpisce tantissime donne, scaturisce da uno squilibrio tra progesterone ed estrogeni favorendo l’accumulo adiposo e la comparsa del ristagno di liquidi.

Per comprendere dunque che cosa provoca il problema dell’obesità è bene tener presente l’importanza di una sana alimentazione: prevenire l’obesità e il sovrappeso non significa seguire una dieta severa con uno scarso apporto di nutrienti poiché si correrebbe il rischio di gravi carenze nutrizionali. L’adipe in eccesso non viene bruciato in modo automatico ma per essere smaltito necessita di enzimi, minerali e vitamine.

Inoltre gran parte delle persone obese tende a mangiare frequentemente poiché spinte da stati di ansia, tensione e depressione come se il cibo sostituisse determinate mancanze.

Quali sono i sintomi dell’obesità?

I principali sintomi dell’obesità sono facilmente riconoscibili, tuttavia possono manifestarsi in modo differente da individuo ad individuo.

Le prime sintomatologie insorgono sotto forma di aumento del peso corporeo con la conseguente comparsa di accumuli di grasso sulle zone più critiche come pancia, fianchi e cosce. Il soggetto in sovrappeso tende inoltre a sudare con maggiore facilità e ad avvertire frequentemente stati di affaticamento e spossatezza oltre che difficoltà respiratorie.

In molti casi infatti, la persona obesa che svolge una vita sedentaria, qualora affronti uno sforzo fisico tende subito ad avere l’affanno e a sentirsi stanca e sfinita con cali di energia.

I sintomi tipici dell’obesità e del sovrappeso non devono essere sottovalutati ed è fondamentale intervenire sul problema quanto prima per riacquistare la giusta forma fisica e la sensazione di benessere generale.

Quali sono le cause dell’obesità?

Nella maggior parte dei casi l’obesità scaturisce da un apporto calorico eccessivo, ossia si consuma una quantità di calorie superiore a quelle necessarie per il fabbisogno energetico dell’organismo. Esistono però ulteriori cause che possono incidere sull’aumento di peso tra cui:

• svolgere un cattivo stile di vita;
• sedentarietà;
• alimentazione poco bilanciata (eccessivo apporto calorico e maggiore consumo di carboidrati)
• alterazioni ormonali;
• patologie della tiroide;
• tossine;
• disturbi psicologici (stati di ansia, tensione e depressione);
• predisposizione genetica;
• effetti indesiderati provocati da medicinali.

Cosa fare per perdere peso?

La prima cosa da fare per perdere peso è intervenire sul proprio regime alimentare: non occorre ossessionarsi andando a contare il numero delle calorie o dei grassi che si andranno a consumare ma bisogna innanzitutto prediligere alimenti sani e genuini cercando di abolire del tutto il cibo spazzatura.

È bene provvedere alla preparazione dei cibi personalmente ed evitare tutti quegli alimenti confezionati integrando frutta, verdura e frutta secca, essenziali per il giusto apporto di fibre. Da evitare sono anche i condimenti eccessivamente elaborati, è preferibile condire un alimento o una ricetta con un semplice filo di olio extravergine d’oliva.

Porre attenzione poi al consumo di carboidrati, limitandone le quantità e non bisogna sottovalutare la corretta idratazione: talvolta infatti è proprio la sete ad essere confusa con la sensazione di appetito.

I cibi da evitare sono quelli industriali a basso apporto nutrizionale: i prodotti contenenti conservanti e coloranti garantiscono un basso nutrimento per l’organismo oltre che favorire l’aumento delle tossine. Pertanto occorre limitare il consumo di grassi nocivi e tutti quei cibi che provocano un elevato apporto di calorie.

Le persone in sovrappeso possono anche andare incontro ad una vera e propria intossicazione dell’organismo a causa dell’elevato consumo di cibi contenenti tossine. Si consiglia di seguire dei brevi digiuni assumendo tisane o ingredienti drenanti e depurativi che favoriscono l’eliminazione delle scorie e delle tossine adipose dalle cellule. Per depurare il fegato e favorire il corretto transito intestinale è bene ridurre il consumo di cibi grassi e prediligere gli alimenti ricchi di fibre abbinando una regolare attività fisica da svolgere almeno 2-3 volte a settimana.

Infine, in caso di aumento di peso è bene stabilire se vi sono allergie o intolleranze alimentari che possono incidere sull’accumulo di adipe.

Rimedi Naturali contro l’Obesità

Esistono alcuni rimedi naturali utili per combattere l’obesità e il sovrappeso e possono essere messi in atto mediante dei comuni ingredienti che solitamente sono sempre presenti nelle proprie dispense.

Ecco alcuni dei migliori rimedi naturali per curare l’obesità.

Miele: è un valido ingrediente per combattere il sovrappeso, saranno sufficienti almeno 10 gr di miele da versare in acqua calda all’inizio del trattamento e aumentare la dose nel corso del tempo.

Menta: anche la menta possiede proprietà benefiche utili per curare il sovrappeso. Se unita ai pasti è un metodo salutare per contrastare gli attacchi di fame.

Il cavolo: questo alimento si rivela una valida cura casalinga per contrastare l’obesità favorendo l’eliminazione delle tossine.

Succo di carota: un ottimo rimedio naturale per favorire la perdita di peso è integrare il succo di carota all’interno della propria dieta. Un consumo regolare di questo ingrediente aiuta a ridurre gli accumuli adiposi.

Curry: consumare almeno 10-12 foglie di curry, acquistabile in qualsiasi supermercato, tutte le mattine per almeno 60 giorni favorisce il dimagrimento ed è un ottimo rimedio naturale per combattere l’obesità.

Pomodoro: questo alimento è ricco di principi nutrienti e se consumato presto tutte le mattine prima della colazione per circa tre mesi può aiutare a ridurre notevolmente il peso.

Zenzero: è considerato un valido ingrediente dalle molteplici proprietà, in particolare quella ad azione brucia grassi. È possibile preparare una tisana allo zenzero da consumare regolarmente bollendo tale ingrediente con acqua e durante l’ebollizione unire delle fettine di limone. Si tratta di un efficace rimedio in grado di placare il senso di fame curando di conseguenza l’obesità.

Questi rimedi naturali sono tra i più diffusi ed efficienti per trattare l’obesità e combattere il sovrappeso sfruttando le numerose proprietà benefiche offerte da ingredienti assolutamente naturali e salutari. In questo modo si evita di assumere farmaci o medicinali che a lungo andare causano l’insorgere di controindicazioni ed effetti indesiderati per l’organismo.

Tutti i rimedi naturali contro l’obesità hanno un vantaggio in comune: aiutano ad alleviare il senso di fame e a disintossicare l’organismo al fine di favorire il dimagrimento e lo smaltimento dei grassi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *